Una scorta di vitamina C per l’inverno 

 Per te
17.12.2016

Già nell’antichità era associata alla prevenzione dello scorbuto. Ne sono ricchi vegetali a foglia verde, peperoni, pomodori, kiwi e agrumi. La sua carenza determina l’insufficiente produzione di collagene e di sostanza cementante intercellulare. E l’insorgenza di gravi malattie come l’arterosclerosi

L’acido L-ascorbico, noto anche come vitamina C e principio antiscorbutico, è un composto organico presente in natura con proprietà antiossidanti. È un solido bianco che in campioni impuri, inumiditi od ossidati dall’ossigeno atmosferico può apparire giallastro. Si tratta anche di una vitamina idrosolubile, essenziale nell’uomo, ma non in tutti i mammiferi, antiossidante, spesso utilizzata in forma salina (ascorbato) che svolge nell’organismo molteplici funzioni.
La sua storia si riallaccia a quella dello scorbuto, una patologia legata ad una carenza di tale composto nella dieta. Questa malattia era già nota in Grecia attorno al V secolo a.C. E, nel XVI secolo, diffusa soprattutto presso le popolazioni marinare. La vitamina C è importante per il corretto funzionamento del sistema immunitario e la sintesi di collagene nell’organismo. Il collagene rinforza i vasi sanguigni, la pelle, i muscoli e le ossa. L’uomo non può creare collagene senza la vitamina C. Che svolge un ruolo importante, soprattutto in reazioni di ossidoriduzione catalizzate da ossigenasi, e un’azione antistaminica.
E’ presente in alcuni alimenti, insieme a bioflavonoidi, soprattutto nei vegetali a foglia verde, peperoni, pomodori, kiwi e negli agrumi, particolarmente concentrata nel frutto di ciliegia amazzonica, l’acerola, e nella rosa canina. La cottura può comportare perdita di vitamina (in taluni casi fino al 75%). Tale fenomeno può essere ridotto adottando una cottura che sia il più possibile rapida ed in poca acqua.
Come detto, la carenza di vitamina C determina la comparsa dello scorbuto, patologia che riguarda particolarmente l’insufficiente produzione di collagene e di sostanza cementante intercellulare. Ciò determina alterazioni a livello dei vasi sanguigni con comparsa di emorragie, rallentamento della cicatrizzazione delle ferite, gengiviti con alterazioni della dentina, gengivorragie ed osteoporosi delle ossa. Nei bambini si ha anche un arresto della crescita.
Bassi livelli di acido ascorbico, sufficienti alla sopravvivenza, ma al di sotto di quelli necessari, sembrano favorire l’aterosclerosi. Per la scarsità di vitamina C nell’organismo si instaurano, inoltre, situazioni come la progressiva crescita dell’azione devastante dello stress ossidativo e dei radicali liberi sulle pareti cellulari vascolari e/o il progressivo impoverimento e cedimento di collagene nelle pareti cellulari vascolari che venendo tamponato da derivati di alfa lipoproteine produce, col progressivo accumulo, l’arterosclerosi e, di conseguenza, tutte le altre pericolosissime sue patologie derivate a cascata.
Per dose minima giornaliera s’intende la quantità minima complessiva da assumere durante il corso dell’intera giornata. Per prevenire lo scorbuto occorrono circa 10 milligrammi al giorno, ma nella comunità scientifica vi è ancora acceso dibattito sul dosaggio efficace effettivo.

Scarica subito dagli Store

La nuova App del Gros

Sempre aggiornata, per il tuo smartphone o tablet. Scaricala subito dagli Store. E' gratuita e non richiede registrazione.

   

DISCLAIMER: I contenuti del presente Sito - comprensivi di dati, notizie, informazioni, immagini, grafici, disegni, marchi e nomi a dominio - se non diversamente indicato, sono coperti da copyright e dalla normativa in materia di proprietà industriale. GROS cura che le informazioni contenute nel Sito siano attendibili ma per le stesse non rilascia alcuna garanzia e non assume alcuna responsabilità circa la loro completezza, correttezza, veridicità e attualità. Pertanto non assume e declina ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali errori, inesattezze, mancanze ed omissioni rinvenibili nei contenuti pubblicati. Le medesime considerazioni valgono anche per i contenuti, accolti nel Sito, prodotti da soggetti terzi.In alcune sezioni possono essere presenti foto, filmati e altri contenuti raccolti sulla rete, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarcelo e provvederemo immediatamente alla loro rimozione dalle nostre pagine.

Copyright 2017 CE.DI. GROS Società Consortile a r.l. | P.IVA 06564861000 | Tutti i diritti riservati  Area Servizi