Aiuto, qui ci vuole un’impresa di pulizie 

In famigliaIn famiglia
18.04.201618.04.2016

O forse no. Basta organizzarsi. Ecco come evitare che le pulizie di primavera si trasformino in un calvario. Dai bagni ai pavimenti, dalla cucina ai vetri. Dagli scaffali ai lampadari, dal frigo alle tende


Ci vorrebbe un’impresa di pulizie. O forse no? Magari basta solo organizzarsi. Per evitare che le pulizie di primavera si trasformino in un calvario. Ecco alcuni consigli per mettere l’igiene della casa al passo con la primavera.
All’interno di ogni singola stanza, iniziare sempre dalle pareti. La regola generale è: procedere sempre dall’alto verso il basso. Spolverare tutti i libri uno ad uno e riporli al loro posto dopo aver spolverato mensole e scaffali. Ora tocca ai vetri. Togliete tutte le tende e infilatele in lavatrice. Nel frattempo con un secchio con acqua e alcol o un goccio di candeggina, oppure acqua e aceto, occupatevi degli infissi delle finestre. Per i vetri usa riempite a metà un contenitore spray con acqua calda e per metà con aceto bianco: spruzzate e pulite con fogli di quotidiani. Non hanno rivali. Tirate fuori le tende dalla lavatrice e riappendetele bagnate. E’ un modo perfetto per farle asciugare senza pieghe. I lampadari vanno smontati pezzo a pezzo e, ovviamente, non dimenticate di spolverare porte e maniglie. Cucina e bagno richiedono olio di gomito e necessitano, oltre che di pulizia, della massima igiene.
Con lo stesso spray utilizzato per i vetri, a base di acqua e aceto, potete occuparvi anche delle piastrelle e del calcare della doccia. Se necessario, un vecchio spazzolino da denti e strofina e una pasta di bicarbonato e succo di limone, vi daranno una grossa mano. E in cucina è l’ora di sbrinare il freezer. Quanto al frigo, la solita acqua e aceto per pulire e igienizzare. Per chiudere, vi restano i pavimenti. Con un panno umido, prima di cominciare, occupatevi del battiscopa. Poi è il momento dell’aspirapolvere. A questo punto non vi resta che lavare. Acqua calda e una goccia di ammoniaca per sgrassare e disinfettare, oppure acqua, limone e aceto sono il detergente più indicato.  

Condividi