Tutti a scuola nella fattoria didattica 

In famigliaIn famiglia
29.06.201529.06.2015

Una gita per grandi e piccoli. A contatto con la natura per imparare divertendosi. Partecipando direttamente alle attività agricole: dalla semina alla raccolta dei prodotti della terra. Approdate in Italia negli anni ’70 oggi se ne contano circa duemila su tutto il territorio nazionale


Una fattoria didattica è un’azienda agricola nella quale si svolgono attività produttive a tutti gli effetti integrate, però, da percorsi educativi attivi, destinati in particolare a bambini e ragazzi. Percorsi educativi curati da personale specializzato. L’obiettivo della fattoria didattica è quello di insegnare, attraverso la partecipazione diretta, le attività che si svolgono all’interno della fattoria, coinvolgendo gli ospiti nella realizzazione di un prodotto tipico o nelle attività dell’azienda, come la semina o la raccolta di frutta o ortaggi
La nascita delle prime fattorie agricole risale all’inizio del XX secolo nei paesi scandinavi, in particolare in Norvegia, Danimarca e Svezia. Ma è solo intorno agli anni ‘70 che questo tipo di iniziativa inizia a diffondersi anche nel Sud dell’Europa e, quindi, in Italia dove, grazzi ad Alimos, una società senza fini di lucro formata di agronomi e agrotecnici che opera nel nostro Paese dal 1967, parte un progetto permanente di fattorie didattiche. Oggi, stando all’ultimo censimento realizzato proprio da Alimos nel 2010, sono attive in Italia quasi 2.000 fattorie didattiche, per la maggior parte concentrate in Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Piemonte e Puglia. Ma i progetti di sviluppo della didattica agro-ambientale, soprattutto ad opera di privati, si moltiplicano in tutto il territorio nazionale.
Le fattorie didattiche propongono percorsi educativi a metà tra il gioco e l’insegnamento, attraverso il contatto diretto con gli animali ed escursioni orientate sia ad adulti che bambini. Insomma, certamente un’occasione per una bella gita all’aria aperta che diventa un’esperienza unica per imparare e apprezzare il mondo della natura. Lo scopo delle fattorie didattiche, del resto, è proprio quello di fare da ponte tra uil mondo urbano e quello rurale, consentendo alle nuove generazioni di apprendere tradizioni e usanze della cultura contadina, valorizzando mestieri e atrtività artigianali. Un’esperienza unica all’insegna dell’apprendimento e del divertimento. Per organizzare una visita in una fattoria didattica, basta consultare il sito www.fattoriedidattiche.biz nel quale troverete tutte le informazioni utili. 

Condividi