Contorni e insalate, anche in inverno si può 

Bolliti, al vapore o come zuppe. Per preparare contorni o da servire crudi in insalata. Bietole, broccoli, cavoli e topinambur. Cibi ricchi di proprietà depurative, fibre e vitamine


Bolliti, al vapore o come zuppe. Per preparare contorni o da servire crudi in insalata. Bietole, broccoli, cavoli e topinambur. Cibi ricchi di proprietà nutritive. Ecco quali.
BIETOLA – E’ una pianta appartenente alla famiglia Chenopodiaceae. Oltre ad essere ricca di zuccheri, sali minerali e vitamine ed altre sostanze utili, alla barbabietola si attribuiscono proprietà dietetiche e salutari: assorbe le tossine dalle cellule e ne facilita l’eliminazione, è depurativa, mineralizzante, antisettica, ricostituente, favorisce la digestione, stimola la produzione di bile e rafforza la mucosa gastrica, cura le anemie, le infezioni del sistema cerebrale, stimola la produzione dei globuli rossi, scioglie i depositi di calcio nei vasi sanguigni e ne impedisce l’indurimento, infine stimola il sistema linfatico
CAVOLO - Ha un modesto contenuto nutrizionale, con basse quantità di glucidi e ancor meno di proteine. Per i composti minerali, e microelementi presenti in ampia varietà, è però molto utile per ricostituire le riserve minerali dell’organismo. Per l’elevato contenuto in fibre e per la presenza di parte cellulare vegetale ha elevato potere saziante, (pur non essendo cibo equilibrato), se unito, come è tradizione, con legumi, o carboidrati (pane o pasta). Tutti i cavoli (soprattutto se freschi) sono ricchi di vitamine, soprattutto vitamina B1, e vitamina C. C’è un antico proverbio che dice “i cavoli sono sempre in mezzo”.
BROCCOLO – Icavolo broccolo e il cavolo broccolo ramoso, entrambi chiamati comunemente broccoli, sono, invece, due piante della famiglia dei cavoli la cui parte edibile è costituita dalle inflorescenze ancora immature. Il cavolo broccolo ha un fusto corto e inflorescenze di colore verde intenso, i suoi fiori sono di colore biancastro, simili a quelli del cavolfiore ma molto più piccoli. Il cavolo broccolo ramoso è simile al cavolfiore, si differenzia per il colore verde azzurro delle sue teste e per i piccoli germogli laterali chiamati broccoletti. I broccoli si consumano previa cottura, lessati o a vapore.
TOPINAMBUR – Il topinambur, chiamato anche rapa tedesca, carciofo di Gerusalemme o girasole del Canada è una pianta usata come ortaggio, appartenente alla grande famiglia (tassonomia) delle Asteraceae e al generehelianthus, con l'infiorescenza a capolino. I tuberi di topinambur si raccolgono in inverno, sono molto nutrienti e la loro cottura è simile a quella delle patate. A seconda della stagione della raccolta la lunghezza delle molecole di inulina varia e quindi la loro solubilità. Il topinambur passa per lo stomaco e il primo tratto dell'intestino senza venire digerito, solamente nell'ultimo tratto dell'intestino sono presenti dei bifidobatteri e dei lattobacilli in grado di rompere le lunghe molecole dell'Helianthus tuberosus il cui carattere fibroso ha un effetto molto positivo sulla flora batterica. Il tubero inoltre è ricco di sali minerali e in particolare potassio, magnesio, fosforo e ferro come pure di selenio e zinco. Il topinambur è da sempre famoso per ridurre il colesterolo e per stabilizzare la concentrazione del glucosio nel sangue e dell'acido urico.

Condividi questa pagina



Altri contenuti in questa categoria