Salute e benessere, buoni propositi per l’anno nuovo 

 Per te
13.01.2017

Dieci regole per cambiare abitudini e stili di vita. Tenere il peso corporeo sotto controllo. Seguire una dieta sana. Bere acqua in abbondanza. Ridurre il sale ed evitare alimenti grassi. Moderare, zuccheri, dolci e alcol. Piccoli sacrifici per sentirvi sempre in forma


Anno nuovo, nuovi propositi. Ma riuscirete a tenervi fede? Impegno e perseveranza sono ovviamente fondamentali. Per il resto ecco un piccolo decalogo per raggiungere il vostro scopo. Sentirvi in forma e restare in salute.
1. Controllare periodicamente il peso corporeo. Almeno una volta al mese. Fate movimento ogni giorno: camminare o salire le scale, aiuta il corpo a restare attivo.
2. Cereali, legumi, ortaggi e frutta nella dieta. Sono alimenti indispensabili per un giusto apporto di sostanze e principi fondamentali per la propria salute. Come carboidrati, fibre e minerali. I cereali, e in particolare i legumi, sono invece ricchi di proteine.
3. Bere acqua in abbondanza. Almeno 1,5/2 litri al giorno aiuta il corpo ad eliminare le tossine in eccesso, facilitando la disintossicazione.
4. Ridurre le quantità di sale negli alimenti.
Aiuta a tenere sotto controllo la pressione e limita il rischio di infarti e ictus. Non solo per chi soffre di ipertensione arteriosa.
5. Limitare la quantità di grassi. In particolare quelli saturi, presenti prettamente nel burro, nella maionese e nella pancetta. Che favoriscono le malattie cardiocircolatorie.
6. Moderare l’uso di zuccheri e dolci. Optate per biscotti o torte non farcite che contengono meno grassi e zuccheri.
7. Poco alcol. Per l’uomo è consigliabile non eccedere più di 2 o 3 unità alcoliche (24/36 grammi) al giorno di vino di media gradazione. Per la donna: 1 o 2 (12/24 grammi) al giorno. Per gli anziani massimo 1 unità (12 grammi) al giorno.
8. Diversificare la dieta. Per un migliore apporto di vitamine e di minerali.
9. Seguire le indicazioni del medico. La quantità dei nutrienti necessari varia a seconda dell’età, del sesso, dell’attività lavorativa e dello stile di vita.
10. Controllare le etichette degli alimenti. Per controllare il corretto consumo di cibo valutando, date di consumo e particolari condizioni richieste.

Condividi questa pagina