Hai problemi di cistite? Ecco cosa puoi mangiare e cosa evitare 

 Per te
20.04.2018

Lo sapevi che i sintomi della cistite si possono attenuare almeno un po' optando per un'alimentazione corretta che evita alcuni alimenti a favore di altri? Ecco cosa devi sapere per curarti al meglio.


Se si hanno problemi di cistite si può intervenire non solo con una cura appropriata data appositamente da un dottore ma anche con l'alimentazione cercando di evitare alcuni alimenti a favore di altri.
Sostanzialmente servirebbe evitare i cibi particolarmente acidificanti preferendo la verdura, la frutta e tutti quegli alimenti ricchi di fibre.
Senza dubbio è consigliabile evitare il consumo di alimenti come tè, caffè, alcol, cioccolato, carni lavorate, insaccati, fritti e cibi piccanti.
Tutti alimenti che in qualche modo possono contribuire ad irritare la vescica peggiorando i sintomi dell'infezione.
Forse non tutti sanno che un'ottima scelta in questi periodi di sofferenza è quella di ridurre al minimo il consumo di zuccheri e carboidrati semplici di cui si nutrono proprio i batteri della cistite, preferendo piuttosto quelli complessi come il pane, la farina e il riso integrale, la quinoa e ancora le patate e i fagioli.
Ci sono poi in particolar modo degli alimenti che alleviano almeno un po' tutti gli spiacevolissimi sintomi di questa malattia.
Intanto bisognerebbe consumare in generale molte verdure, soprattutto quelle a foglia verde poiché costituiscono una fonte ricca di preziosi nutrienti in grado anche di supportare il sistema immunitario combattendo l'infezione batterica.
Cavoli, spinaci e broccoli non dovrebbero mai mancare.
Bisognerebbe poi consumare della frutta fresca che con vitamine e minerali contribuiscono in generale al benessere dell'organismo.
Ottimo il succo di mirtillo che riesce ad impedire ai batteri di insediarsi sulle pareti della vescica, limitando gli effetti dell'infezione.
Importante è anche mantenere l’equilibrio della flora intestinale, supportare l’azione dei batteri buoni e ridurre l'insorgere proprio delle infezioni del tratto urinario: via libera agli alimenti ricchi di fibre come cereali, legumi e prugne ma anche allo yogurt con i suoi probiotici.
Da ultimo ma non perché meno importante occorre ricordarsi di bere moltissima acqua
diluendo in qualche modo l'urina, abbassando l’acidità e quindi riducendo di conseguenza l’infiammazione della vescica.

Condividi questa pagina