La dieta che sa di primavera: scopriamo di cosa si tratta 

 Per te
03.04.2018

Devi perdere qualche chilo in più? Ecco tutto quello che devi fare per prepararti alla famosa "prova costume" in serenità evitando i rimedi drastici e troppo spesso fallimentari dell'ultimo minuto.


Vi ricordate che è quasi arrivata la primavera?
Come va con la linea? Lo specchio infame rivela qualche chiletto di troppo?
Beh...chi non li ha! basta correre ai ripari per tempo senza allarmarsi per cose facilmente riparabili.
Come si può fare?
Bisogna incominciare la dieta: prima quella depurativa per eliminare ritenzione e gonfiori vari poi quella snellente, per dire addio definitivamente ai chili di troppo.
Un buon inizio è la depurazione con un incremento di liquidi per drenare eliminando gli eccessi dell'inverno: il must sarà "più cibi freschi".
Si, perché la dieta di primavera è un regime alimentare ipocalorico non eccessivamente restrittivo che dovrebbe essere seguito da due settimane a un mese.
Evitare i cibi troppo calorici favorendo quelli di stagione e primaverili, spesso detox per loro natura quindi amici del dimagrimento e della diuresi.
Serve bere molto: in realtà dovremmo sempre bene circa due litri di acqua al giorno: in questo caso deve essere una regola.
Se non si ha l'abitudine di bere tanta acqua la si può alternare con tisane snellenti e diuretiche, estratti di frutta e verdura e acque aromatizzate.
Le verdure consigliabili in assoluto sono: ravanelli, asparagi, piselli freschi, ortica, agretti senza dimenticare spinaci, barbabietola e carciofi.
Per quanto riguarda la frutta meglio scegliere le fragole e le pere per quanto non tipicamente primaverili.
Ottimi anche i germogli e i semi oleosi.
Per essere sicuri di seguire una dieta leggera, sana e completa occorre poi privilegiare alimenti che contengano in particolar magnesio, potassio, ferro e vitamine, tutti fondamentali per sopportare al meglio i possibili effetti del cambio di stagione.
Come al solito serve un corretto apporto di fibre che assicurano regolarità intestinale: prediligere quindi cereali integrali.
Per assumere le proteine si può scegliere tra pesce, legumi, carni magre, formaggi freschi e uova.
I condimenti pesanti vanno evitati e per fortuna la primavera aiuta dando a disposizione tante erbe aromatiche fresche che con il loro profumo insaporiscono facilmente tutti i piatti: da emulsionare con limone e poco olio extra vergine di oliva.

Condividi questa pagina