Arriva il freddo, anche per il vostro armadio 

 Per la casa
22.11.2016

Guida pratica per il cambio di stagione. Procedete sempre per categorie di vestiario. E approfittate per liberarvi di ciò che non indossate più. Una buona occasione per aiutare chi ha più bisogno. Seguite le stesse regole dei capi d’abbigliamento anche per le scarpe


E con l’autunno è tempo di cambio di stagione. Un compito incombente cui non possiamo sottrarci e che si ripete ciclicamente nel corso dell’anno. Ecco alcune regole da seguire per assolvere al vostro “dovere” con il minor dispendio di energie e il massimo risultato possibile.
Approfittate, innanzitutto, per sbarazzarvi dei capi che sapete già che non indosserete più. Perché vecchi o ormai fuori misura. Certo, buttarli via è sempre un peccato. Ma ricordate, c’è sempre qualcuno meno fortunato di noi che può averne bisogno: quale occasione migliore per aiutare chi in difficoltà? Procedete sempre per categorie. Tirando cioè fuori dall’armadio una categoria alla volta di vestiario. Camicie, T-Shirt, pantaloni eccetera. Disponeteli in fila sul letto e decidete cosa tenere e cosa no. Ripetete questa procedura fino ad esaurimento delle categorie di abbigliamento.
Prima di riporre gli abiti della vecchia stagione, possibilmente in delle scatole o dei contenitori appositi, è sempre bene lavarli e ripulirli con cura. Stesso discorso dei vestiti vale anche per le scarpe. Ora non vi resta che recuperare gli indumenti pesanti che avevate accantonato all’arrivo della primavera. Ma qualche capo non propriamente invernale è sempre bene tenerlo. Come maglie in cotone pesante,T-Shirt a maniche lunghe, felpe e maglie in lana leggera. Pantaloni e gonne in fresco lana purtroppo vanno rimessi in posizione accessibile. Viste le temperatura non ancora propriamente invernale, per i capi più pesanti, tipo da montagna, potreste anche aspettare un altro po’.
Ovviamente, impermeabili e spolverini imbottiti, in caso di pioggia vanno sempre tenuti a portata di mano. Come pure foulard e sciarpe per proteggervi dai primi malanni d stagione. Per le scarpe in pelle invernali non farebbe male una bella lucidata con un panno morbido asciutto. Una bella passata di gomma morbida da matita andrà benissimo per le calzature scamosciate o in gomma.
Infine, non dimenticate il letto, vanno riprese le coperte. Andate per gradi, man mano che le temperature si abbassano. E da metà novembre andate a colpo sicuro con il piumone.

Condividi questa pagina