Aceto di mele, sgrassatore naturale 

 Per la casa
13.03.2017

Si ricava da un processo di acidificazione del frutto. Ed è un rimedio formidabile contro gli odori negli elettrodomestici. Come detergente per il forno e il frigorifero. In cucina viene impiegato per la cagliatura del latte di soia. Per dare sofficità ai dolci e preparare il tofu


Si ricava dall’affinamento del mosto di mela. Attraverso un processo di acidificazione del frutto: buccia, polpa e torsolo. E il suo impiego spazia dalla cucina alla pulizia della casa. E’ l’aceto di mele. Prodotto biologico e versatile dai mille possibili impieghi.
In cucina, viene utilizzato come condimento per verdure crude o cotte. Ma anche per preparazioni agrodolci, marinature e conserve. Soprattutto per la sua proprietà di prevenire il botulino. Nella cucina vegana viene usato in sostituzione delle uova per la preparazione di alcuni dolci. Un cucchiaio di aceto di mele è considerato come l’equivalente di un uovo. Attiva, inoltre, la cagliatura del latte di soia. Un processo che conferisce ai dolci morbidezza e sofficità. E che può essere utilizzato anche per la preparazione casalinga del tofu.
Come detto, però. L’aceto di mele è anche uno straordinario sgrassante e disinfettante da impiegare nelle pulizie domestiche. Elimina gli odori dagli elettrodomestici. In particolare dal forno, sia quello che classico che il microonde. Basta diluirlo in acqua e passarlo con una spugna. O, in alternativa, nebulizzato attraverso uno spruzzino. Per le incrostazioni più tenaci, prima di iniziare a pulire il forno fatelo scaldare dopo aver inserito al suo interno una ciotola con il 75% di acqua e il 25% di aceto di mele. Renderà semplice la rimozione dello sporco e fungerà anche da deodorante.
E’ proprio contro gli odori, del resto, che l’aceto di mele eccelle come prodotto detergente. Basta diluirlo in acqua e nebulizzarlo nell’aria o sulle tende. E’ il prodotto perfetto per la pulizia e del frigorifero: utilizzando un panno imbevuto di aceto di mele il risultato è assicurato. Ma non è tutto: è anche un perfetto anticalcare che non ha nulla da invidiare ai più costosi prodotti chimici in commercio: la combinazione, in questo caso, è 66% di aceto e 33% di acqua. Per utilizzarlo ricorrete al solito spruzzino. Una volta applicato il prodotto sulla superfice, lasciatelo agire per qualche ora. Dopodiché rimuovete con una spugna e asciugate.

Condividi questa pagina