Quest’anno l’albero lo faccio minimal 

 Per la casa
13.12.2017

C’è il classico abete natalizio. Addobbato con luci, palline e lustrini in linea con la tradizione. Oppure, per chi vuole osare, il design moderno con innovative sperimentazioni. Anche per i centrotavola. Che la festa cominci!


L'albero di Natale è, insieme con la tradizione del presepe, una delle più diffuse usanze natalizie. Si tratta in genere di un abete o un sempreverde addobbato con piccoli oggetti colorati, luci, festoni, dolciumi, piccoli regali impacchettati e altro. Viene preparato qualche giorno o qualche settimana prima di Natale (spesso nel giorno dell'Immacolata concezione) e rimosso dopo l'Epifania. Nella tradizione milanese l'albero di natale viene preparato a Sant'Ambrogio, patrono di Milano, il 7 dicembre; mentre nella tradizione barese è allestito a San Nicola, patrono di Bari, il 6 dicembre. Un'altra usanza ne prevede la preparazione l'8 dicembre, ovvero durante la festività cattolica dell'Immacolata Concezione.
Ma se siete stanchi del tradizionale albero di Natale, potete provare con una versione minimal, priva di foglie, per creare un angolo della casa dinanzi al quale restare incantati. Realizzati con rami di legno o con i pellet, magari appesi alla parete. O con le luci disposte su un pannello di legno. C’è solo da dare libero sfogo alla fantasia. E per i centrotavola? Se avete a disposizione dei barattoli di vetro, raggruppateli e trasformateli in centrotavola di Natale. Li potrete riempire con sale grosso, bacche, pigne o candele. Se avete dei centrini potete utilizzarli per creare dei piccoli alberi di Natale. Bastano degli stecchini da spiedino e dei tappi di sughero. Sovrapponendo tre centrini sullo stesso bastoncino e fermandoli ad intervalli regolari con dei pezzetti di sughero infilzati nel bastoncino.

Condividi questa pagina