Una casa verde per accogliere la primavera 

 In famiglia
16.03.2016

Piante da appartamento, ecco come accudirle. Esponetele sempre alla luce, ruotandole periodicamente. Annaffiatele alla sera o al mattino. Ricordatevi di concimarle durante il periodo primavera-estate. E ricordatevi di travasarle in un vaso più grande quando crescono


Arredano e danno calore. Ma hanno anche effetti benefici su chi abita la casa. Anche per le piante da appartamento è arrivata la primavera. E anche per loro è arrivato il momento del cambio di stagione. La prima cosa da fare e scegliere la posizione migliore per collocarle. Partendo dal presupposto che le piante, solitamente, hanno bisogno di luce. Il luogo migliore è quindi vicino ad una finestra. Avendo cura di ruotare la pianta di novanta gradi almeno una volta a settimana per evitare incurvature dannose (oltre che antiestetiche) per la pianta.
Annaffiare le piante possibilmente alle prime ore del mattino o la sera evitando gli eccessi. Fin qui l’ordinaria amministrazione. Se la pianta è cresciuta troppo va “traslocata” in un vaso più grande, (meglio se di terracotta). L’operazione di rinvaso va fatta preferibilmente alla fine dell’inverno. Durante il periodo primavera-estate, la pianta va concimata periodicamente. Tenetele sempre pulite: basta una spolverata con un pennello morbido o un panno inumidito per preservarle dalla polvere che ostacola la corretta respirazione delle piante.
Durante la pulizia rimuovete sempre le foglie secche e i fiori appassiti. Ed evitate di esporre la pianta alle correnti. Altra cosa è garantire una buona circolazione d’aria. Di cui le piante hanno assoluto bisogno. 

Condividi questa pagina