L’Epifania tutti i dolci non porta via 

Ecco come reimpiegarli dopo la fine delle feste natalizie. Pandori, panettoni e torroni come ingredienti per tante ricette semplici e originali a base di fantasia. Come il gelato al pan perdue e l’affogato al tiramisù. Senza dimenticare la versione rivista della torta di mele e il semifreddo al torrone


Inutile negarlo, quando finiscono le feste di Natale resta sempre un po’ di nostalgia. Insieme a un quantitativo di dolci da smaltire. Panettoni, pandori e torroni a volontà solo per citare i più celebri. Ma cosa farne una volta passata l’Epifania che tutte le feste porta via? Semplice. Si possono reimpiegare in una infinita quantità di ricette.
Utilizzando, per esempio, gelato alla crema come base, frullato insieme a pezzi di panettone o pandoro, otterrete un composto che, una volta passato nella macchina per il gelato, sarà un ottimo dessert da servire magari con una cioccolata calda. Ma se nel pieno dell’inverno le basse temperature non vi esaltano più di tanto, ecco l’alternativa: pan perdue. Immergete un uovo in 100 millilitri di latte e sbattete fino ad ottenere un composto semidenso. Aggiungete panettone o pandoro tagliati a tocchi. Fate cuocere in padella con 50 grammi di burro. Un po’ di zucchero a velo ed ecco un dolce perfetto per accompagnare una bella composta di frutta. Adagiando una fetta di pandoro o panettone sul fondo di una tazza, ricoprendo il tutto con gelato o caffè americano tiepido, otterrete invece un ghiotto affogato natalizio. Per dare un tocco di innovazione alla classica ricetta della torta di mele, basta aggiungere panettone o pandoro al tradizionale impasto preparatorio per sfornare una versione rivisitata di uno dei dolci più amati. E’ la fantasia l’ingrediente principale anche del tiramisù croccante: dopo aver rosolato in padella con del burro le fettine di panettone o pandoro, disponetele in una teglia alternandole con uno strato abbondante di crema al mascarpone. E il gioco è fatto.
Ma non sottovalutate il torrone. Tritatene 40 grammi con un coltello insieme a 25 grammi di cioccolato fondente. Sciogliete 90 grammi di zucchero in 25 grammi di acqua e fatelo bollire finche non otterrete uno sciroppo. Montate 70 grammi di tuorli d’uovo, aggiungete lo sciroppo ancora bollente e continuate a montare. Versate torrone, cioccolato e aroma di mandorle e mescolate. Montate 250 grammi di panna e aggiungetela un po’ alla volta. Una volta amalgamato il tutto, versate il composto in degli stampini cilindrici appoggiati su carta da forno e mettete in freezer per una notte. Prima di servire, decorate con gianduia fusa, panna e scaglie di torrone.

Condividi questa pagina