Alcuni "pasticci" che solitamente si fanno in cucina 

A volte per mancata informazione, a volte per errate convinzioni o per frettolosità. Ecco quello da non fare più!


Capita a tutti di essersi impegnati in cucina per preparare leccornie varie e poi accorgersi che il risultato è stato scarso.
Eppure l'attenzione non è mancata: e allora perché alcuni insuccessi anche su preparazioni basiche?
Perché la cucina è fatta di piccoli accorgimenti fondamentali, che fanno la differenza.

 

Quali sono i più importanti e quali gli errori comuni che commettiamo senza pensarci troppo?
Parliamo di olio: siamo sicuri di utilizzare quello più giusto?
Spesso si utilizza l'olio extra vergine di oliva perché fa bene ma non sempre è il più adatto: se cuciniamo a temperatura elevata, sarebbe meglio fare altre scelte per godere di un punto di fumo più elevato.
Cucinare a fiamma bassa per evitare di bruciare le pietanze non è sempre la tattica migliore.
Le materie prime hanno delle caratteristiche differenti e hanno bisogno per dare il meglio di essere cotte in modo diverso.
Se cuciniamo la carne o il pesce senza condimenti, magari alla piastra, dobbiamo usare una fiamma molto vivace per cuocere la parte esterna lasciando morbido e succoso l'interno...diversamente otterremo una pietanza asciutta e stopposa.

 

E gli insaporitori?
Per molti sono dei veri alleati ma la realtà non è proprio questa: al posto di un dado magari comprato e non fatto in casa, bisognerebbe saper giocare con le spezie che sono sane e danno grandi risultati.

 

E quando utilizziamo l'aglio? Lo mettiamo prima di tutto il resto?
Assolutamente no: dovrebbe essere aggiunto verso la fine delle varie cotture perché è uno degli alimenti che cuoce e si brucia prima.

 

Parliamo di frittura? Usiamo abbastanza olio o facciamo un'economia errata?
Se ci pensiamo bene piuttosto che friggere male ottenendo uno scarsissimo risultato sarebbe meglio farlo una volta in meno ma bene: necessita abbondare con l'olio, che deve essere quello giusto e serve tuffare gli ingredienti al momento giusto.
Fate la prova con una briciola di pane: se frigge subito allora l'olio è in temperatura...altrimenti aspettate qualche attimo in più.

 

Serve scongelare gli alimenti prima di cucinarli?
Spesso no: la pizza, la cotoletta e persino i ravioli...cuoceteli subito senza aspettare che diventino molli.

Condividi questa pagina