La nuova dieta flexitariana: sapresti dire in che cosa consiste? 

 Per te
02.03.2018

Ormai tutti parlano di dieta flexitariana: scopriamo perché è tra le più amate e perché si dice di lei che sia il miglioramento della dieta vegetariana che diventa così davvero flessibile e perfetta

La dieta flexitariana nasce negli Stati Uniti già diversi anni fa, e diventa in poco tempo tra le più amate dalle celebrities come per esempio, Gwyneth Paltrow.
Fondamentalmente la dieta flexitariana presenta tutti i vantaggi di un'alimentazione che privilegia il cibo di origine vegetale, superandone le restrizioni e concedendo, ogni tanto, il consumo di alimenti di origine animale.
Per questo è da molti considerata la forma moderna ed evoluta della classica dieta mediterranea che ben conosciamo.
Scopriamo qualcosa si più...
Il termine "flexitarian" deriva dalla combinazione delle parole flexibile (flessibile) e vegetarian (vegetariano).
Il principio di base è che bisogna preferire un'alimentazione a base di frutta e verdura minimizzando il consumo di carne non per motivi etici bensì salutistici.
Poche le regole da seguire:
1- optare per frutta e verdura fresca, magari bio, di stagione e del territorio per coprire il 40% del fabbisogno settimanale
2- aggiungere nella dieta un 20% di cereali integrali, un 15% di legumi, 10% di uova e latticini, 10% di carne e/o pesce e un 5% di semi oleosi
3- le piccole coccole, in modo moderato sono concesse: dolci, vino ed insaccati non sono infatti del tutto banditi.
I comfort food si ma con accurata moderazione.
Facile quindi comprendere come la dieta flexitariana possa ben vestirsi su ognuno di noi in base al nostro stile di vita e alle nostre preferenze e necessità quotidiane: una sorta di dieta vegetariana "with benefits".
La dieta flexitariana quindi è più che altro una sorta di "stile di vita" ma...fa anche dimagrire?
Sono stati studiati diversi piani alimentari, ben 11 pronti a venire in contro a tutte le esigenze.
Molti parlano di 4 kg in meno in una settimana anche se tendenzialmente si deve prevedere un arco di tempo più lungo per ottenere dei risultati più duraturi: dai 6 ai 12 mesi...di sicuro non è tra le più immediate.
È da lodare il fatto che la dieta flexitariana promuova un consumo ridotto di carne senza eliminarla del tutto.
Ricordiamo che in senso generale pare che i vegetariani siano più magri degli onnivori non perché non mangino carne, ma perché sono mediamente più attenti alla loro salute.

Scarica subito dagli Store

La nuova App del Gros

Sempre aggiornata, per il tuo smartphone o tablet. Scaricala subito dagli Store. E' gratuita e non richiede registrazione.

   

DISCLAIMER: I contenuti del presente Sito - comprensivi di dati, notizie, informazioni, immagini, grafici, disegni, marchi e nomi a dominio - se non diversamente indicato, sono coperti da copyright e dalla normativa in materia di proprietà industriale. GROS cura che le informazioni contenute nel Sito siano attendibili ma per le stesse non rilascia alcuna garanzia e non assume alcuna responsabilità circa la loro completezza, correttezza, veridicità e attualità. Pertanto non assume e declina ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali errori, inesattezze, mancanze ed omissioni rinvenibili nei contenuti pubblicati. Le medesime considerazioni valgono anche per i contenuti, accolti nel Sito, prodotti da soggetti terzi.In alcune sezioni possono essere presenti foto, filmati e altri contenuti raccolti sulla rete, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarcelo e provvederemo immediatamente alla loro rimozione dalle nostre pagine.

Copyright 2018 CE.DI. GROS Società Consortile a r.l. | P.IVA 06564861000 | Tutti i diritti riservati  Area Servizi