Troppo stress? Rilassatevi con il Forest bathing 

Deriva dall’espressione giapponese Shinrin-yoku. Che in italiano vuol dire «trarre giovamento dall’atmosfera della foresta» o «bagno nella foresta». E indica un particolare metodo della medicina nipponica comparabile all'aromaterapia, diffusosi nel corso degli anni Ottanta. Ecco come funziona e di cosa si tratta

Shinrin-yoku, in italiano «trarre giovamento dall’atmosfera della foresta» o «bagno nella foresta», è un termine della lingua giapponese che indica un particolare metodo della medicina giapponese comparabile all’aromaterapia, diffusosi in Giappone nel corso degli anni Ottanta.
La terapia alla base dello shinrin-yoku prende spunto da un’importante ramo della scienza medica la quale sostiene che trascorrere più tempo nella natura potrebbe avere alcuni sorprendenti benefici per la salute. In una serie di studi del 2010, gli scienziati hanno scoperto che quando le persone passano alcune ore in un ambiente più naturale (foreste, parchi e altri luoghi con un grande concentrazione di alberi) vi è un aumento della funzione immunitaria. Per questo motivo se un individuo si reca in una foresta e respira profondamente potrà godere di numerosi benefici, tra quali concentrazioni inferiori di cortisolo, diminuzione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, diminuzione dello stress e cura alla depressione. Il merito di questi benefici sarebbe da attribuire ai fitoncidi, oli essenziali del legno degli alberi, i quali, oltre a rilasciare speciali sostanze nell’aria per proteggersi dal marciume e dagli insetti, sembrerebbero anche portare beneficio agli esseri umani.
A partire dal 2004 gli effetti di Shinrin-yoku sulla salute fisica e mentale sono stati analizzati da Yuko Tsunetsugu, Bum-Jin Park e Yoshifumi Miyazaki. Lo studio, che ha preso il titolo di “Effetti terapeutici delle foreste”, si occupa di come le impostazioni naturali hanno influenzato i sensi di vista, suono, odore e tocco. Una prima analisi effettuata in un laboratorio è avvenuta prima di eseguire lo studio sul campo in una foresta reale. Nel test per la vista (stimolazione visiva), ai soggetti sottoposti a test sono stati mostrati due diversi scenari sulle schermate mentre veniva monitorata la loro pressione sanguigna. Sono state mostrate una fotografia di fiori "Sakura", seguita da una fotografia di persone che camminano in una foresta, Shinrin-yoku. I risultati hanno mostrato che Sakura stimolava sia l’impulso che la pressione sanguigna. I ricercatori hanno ipotizzato che ciò sia dovuto all’eccitazione che è venuto con i fiori che fioriscono. D’altra parte, l’immagine Shinrin-yoku ha causato una diminuzione della pressione sanguigna rispetto all’immagine Sakura e al controllo. L’analisi del suono (stimolazione uditiva) ha misurato l’attività del cervello e la pressione sanguigna sistolica mentre i soggetti del test hanno ascoltato una turbina meccanica e quella di un flusso d’acqua. La turbina aumenta la pressione sanguigna sistolica, mentre la corrente non ha avuto alcun effetto. Ulteriori ricerche sono state successivamente fatte per chiarire le discrepanze tra variabili come l’età, la salute fisica, la salute dentale e altri possibili fattori determinati.
L’analisi dell’olfatto (stimolazione olfattiva) è stata fatta con la sperimentazione di tre diversi profumi di alberi che si trovano comunemente in Giappone. Per quanto riguarda i phytoncides, si ipotizza che gli odori associati ad alberi/foreste stimolino il cambiamento più fisiologico. Il primo campione era di cedro giapponese (Cryptomeria japonica), che ha determinato una diminuzione sia della pressione sanguigna che dell’attività nel contesto prefrontale. Il secondo campione era di Hiba (Thujopsis dolabrata), che è comunemente usato per trattare l’ansia, la depressione e la dialisi renale. I risultati della prova hanno dimostrato che l’olio Hiba ha stimolato significativamente il sistema nervoso. Il terzo campione è stato del profumo del cipresso Taiwan (Chamaecyparis taiwanensis), che ha aumentato sia la produttività sia la concentrazione. I ricercatori hanno ipotizzato che l’aumento della concentrazione è dovuto al rilassamento causato dall’olio essenziale del cipresso del Taiwan.
Infine, l’analisi del tocco (stimolazione tattile) è stata condotta da un esperimento in cui l’oggetto della prova è stato somministrato una piastra metallica a temperatura ambiente, una lastra di quercia fredda e una piastrina di quercia ricoperta in uno spesso strato di vernice. La piastra metallica e la piastra di quercia ricoperta da spessori di vernice hanno suscitato sensazioni disagevoli e hanno determinato un significativo aumento della pressione sanguigna. Le piastre di quercia fredde, invece, hanno dato risultati piacevoli, portando i ricercatori a concludere che la leggerezza è piacevole alla natura umana a prescindere dalla temperatura.

Scarica subito dagli Store

La nuova App del Gros

Sempre aggiornata, per il tuo smartphone o tablet. Scaricala subito dagli Store. E' gratuita e non richiede registrazione.

   

DISCLAIMER: I contenuti del presente Sito - comprensivi di dati, notizie, informazioni, immagini, grafici, disegni, marchi e nomi a dominio - se non diversamente indicato, sono coperti da copyright e dalla normativa in materia di proprietà industriale. GROS cura che le informazioni contenute nel Sito siano attendibili ma per le stesse non rilascia alcuna garanzia e non assume alcuna responsabilità circa la loro completezza, correttezza, veridicità e attualità. Pertanto non assume e declina ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali errori, inesattezze, mancanze ed omissioni rinvenibili nei contenuti pubblicati. Le medesime considerazioni valgono anche per i contenuti, accolti nel Sito, prodotti da soggetti terzi.In alcune sezioni possono essere presenti foto, filmati e altri contenuti raccolti sulla rete, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarcelo e provvederemo immediatamente alla loro rimozione dalle nostre pagine.

Copyright 2017 CE.DI. GROS Società Consortile a r.l. | P.IVA 06564861000 | Tutti i diritti riservati  Area Servizi