La storia di Nagasaki raccontata da un Festival 

Una appuntamento in tre giornate che si ripete ogni anno. Il Kunchi fa rivivere la tradizione di una delle più importanti città del Giappone. Tra storia e tradizione una kermesse che si è evoluta nel tempo. E che anima strade e quartieri con i suoi colori debordanti

Kunchi, anche Nagasaki Kunchi o Nagasaki Okunchi. Chiamatelo come preferite, ma resta pur sempre il più famoso festival di Nagasaki, in Giappone. E nato come una celebrazione dell’autunno alla fine del XVI secolo ed è diventato, con il tempo, un festival vero e proprio quando Suwa Shrine è stata fondata nel 1642. In realtà, ai suoi albori, lo scopo del Festival era un altro. Quello di verificare la presenza di cristiani nascosti dopo il divieto sul imposto alla grande religione monoteista. Una consuetudine ancora oggi evidente nella cosiddetta proiezione giardino, ossia l’usanza nei diversi quartieri consistente nella pratica di aprire, da parte dei cittadini, le proprie case al pubblico per essere controllate. Uno dei più famosi spettacoli del Festival è la danza del drago che è stata originariamente eseguita a Capodanno dai cinesi residenti a Nagasaki. Le prove per la festa iniziano il primo giugno di ogni anno. E poi, dal 7 al 9 ottobre, la presentazione del Festival. Un appuntamento che racconta la storia stessa di Nagasaki. Con i suoi colori debordanti, dai tre siti principali del festival allestiti nelle strade. Che regalano un clima di festa a tutta la città. Un appuntamento, per chi può, da non perdere assolutamente.

Scarica subito dagli Store

La nuova App del Gros

Sempre aggiornata, per il tuo smartphone o tablet. Scaricala subito dagli Store. E' gratuita e non richiede registrazione.

   

DISCLAIMER: I contenuti del presente Sito - comprensivi di dati, notizie, informazioni, immagini, grafici, disegni, marchi e nomi a dominio - se non diversamente indicato, sono coperti da copyright e dalla normativa in materia di proprietà industriale. GROS cura che le informazioni contenute nel Sito siano attendibili ma per le stesse non rilascia alcuna garanzia e non assume alcuna responsabilità circa la loro completezza, correttezza, veridicità e attualità. Pertanto non assume e declina ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali errori, inesattezze, mancanze ed omissioni rinvenibili nei contenuti pubblicati. Le medesime considerazioni valgono anche per i contenuti, accolti nel Sito, prodotti da soggetti terzi.In alcune sezioni possono essere presenti foto, filmati e altri contenuti raccolti sulla rete, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarcelo e provvederemo immediatamente alla loro rimozione dalle nostre pagine.

Copyright 2017 CE.DI. GROS Società Consortile a r.l. | P.IVA 06564861000 | Tutti i diritti riservati  Area Servizi